Cosa si intende per “opzione donna”?

L’opzione donna è un meccanismo di tutela in favore delle donne che abbiano maturato alcuni requisiti, a dispetto delle prescrizioni restrittive della riforma Fornero. La cosiddetta “opzione donna” consente, quindi, il pensionamento anticipato per tutte coloro in possesso delle seguenti qualità: 35 anni di contributi alla data del 31 dicembre 2015 ed un’età anagrafica di 57 anni e 3 mesi se dipendenti, 58 anni e 3 mesi se autonome. Le note dolenti di questa normativa ricadono sulla permanenza delle finestre mobili di 12 o 18 mesi per l’effettiva liquidazione della prestazione pensionistica, nonchè sul sistema di calcolo (interamente contributivo) indicato per questo tipo di pensione.

1