Perché se esiste un testamento si parla comunque di successione legittima?

Bisogna fare attenzione a non confondere la “successione legittima” (quella che avviene secondo la legge in assenza di un testamento) dalla “quota legittima”, cioè quella di riserva e comunque spettante di diritto ai legittimari in presenza di un testamento. Le persone che hanno diritto alla riserva sono: il coniuge, i figli (o i loro discendenti, se i figli sono premorti) e i genitori (nel caso di assenza dei figli). Le quote sono previste ex lege e sono garantite dall’ordinamento qualora il testatore de cuius abbia disposto altrimenti. Pertanto è bene precisare che se esiste un testamento non è possibile parlare contesualmente di successione legittima.